29 giugno 2013 22:36

Frane e smottamenti sul Gargano. Ma l'emergenza sta rientrando

Acquazzoni dai caratteri autunnali, in molti casi veri e propri nubifragi, grandinate con accumuli record e tanto di frane e smottamenti un po' su tutto il Gargano, in particolare nella parte nordorientale del promontorio. E' stato questo il prezzo pagato per quella prima parentesi di estate della scorsa settimana. Un prezzo alto, perché decisamente lontano dagli standard di una stagione più propriamente estiva che è solo agli inizi.

Buone notizie, tuttavia, all'orizzonte che appare ormai sgombro dal grigiore. Da lunedì, infatti, l'anticiclone delle Azzorre estenderà le sue propaggini orientali fin verso l'Italia, permettendo un ristabilirsi delle condizioni meteo almeno fino alla decina del mese.

Ancora instabilità per la giornata odierna su tutto il Gargano, con qualche precipitazione isolata al mattino ma in attenuazione. Tendenza ad ampie schiarite dal pomeriggio, mentre il vento di Maestrale garantirà ancora un po' di refrigerio, prima di attenuarsi tra lunedì e martedì, quando le temperature torneranno gradualmente a salire. Il mare, infine, sarà ancora mosso per oggi e domani ma tenderà a diminuire di moto ondoso già dalla sera di lunedì, livellandosi sotto l'effetto di qualche leggera raffica di brezza sottocosta.

Matteo Vocale

Numero di volte letto: 555