28 febbraio 2012 05:00

L'evento organizzato dal Lions Club Sannicandro Garganico "Enzo Manduzio"

Il valore della legalità, il coraggio dei giovani, la conoscenza delle mafie. Questo il tema dominante della conferenza che il Lions Club Sannicandro Garganico “Enzo Manduzio” ha organizzato il 18 febbraio 2012 nell’aula magna dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “D. Fioritto”, alla presenza di tanti giovani studenti, forze dell’ordine, avvocati e gente comune.

Di rilievo i relatori che si sono succeduti nei vari interventi: Giuseppe Agnusdei (Presidente dell’Ordine degli avvocati del Tribunale di Lucera), Generale di divisione Aldo Visone (Comando Legione Carabinieri Puglia), Domenico Seccia (Procuratore capo della Repubblica presso il Tribunale di Lucera). Moderatore della conferenza è stato Antonio D’Amico giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno di Foggia il quale, nella sua introduzione ha fatto una accurata disamina delle mafie soffermandosi, ovviamente, su quella del Tavoliere e garganica.

Dopo i saluti di Rosa Ricciotti, Assessore alla Cultura del Comune di San Nicandro Garganico e di Francesco Donataccio, Dirigente dell’Istituto ospitante, i tre relatori hanno tracciato il profilo di questa realtà “mafia” e invitato a capire e conoscere il ruolo delle istituzioni preposte a combatterla ed il ruolo della società quale elemento fondamentale per la cultura della legalità a tutti i livelli. Essa si conquista a piccoli passi e con le più varie azioni quotidiane che devono essere improntate al rispetto dell’altro e al semplice rispetto delle regole.

Importante e molto interessante l’intervento del Procuratore Seccia che ha letto e commentato alcuni passi del suo libro “La mafia innominabile” con episodi che hanno riguardato proprio la città di San Nicandro Garganico. A volta per un po’ di terra o per qualche gesto magari non capito, c’è qualcuno pronto ad ammazzare. I tanti casi di lupara bianca, i tanti delitti commessi hanno insanguinato una terra che, invece, vuole dimenticare e ricominciare a conoscere la normalità di una vita serena ove proprio la cultura della legalità sia il filo conduttore di un risveglio che cominci proprio dai giovani. E proprio i giovani intervenuti hanno condiviso questa visione con domande e richieste di approfondimenti sul tema.

Anche il Presidente del Club, Patrizia Zilletti, ha focalizzato la tematica con una speranza in più per i giovani che devono sapersi conquistare un mondo ove il passato diventi solo storia da dimenticare e che, soprattutto, non abbia più a ripetersi.

La manifestazione è stata chiusa dal Delegato di Zona, Pietro Villani, che si è complimentato per la lodevole iniziativa del Club, per la qualità dei relatori e per la tematica trattata che rientra nella celebrazione del tema nazionale che riguarda “La Costituzione della Repubblica Italiana: conoscerla ed amarla. La proposta dei Lions per l’educazione alla giustizia e alla legalità”.

Comunicato stampa di Gianpaolo Manduzio per il Lions Club Sannicandro Garganico “Enzo Manduzio”

Numero di volte letto: 559