11 maggio 2013 14:30

Il 15 maggio il voto sulla nuova legge numero 24

Tra qualche giorno, il 15 maggio 2013, ci sarà il voto alla camera sulla nuova legge n° 24, la famigerata legge sul trapianto di cellule staminali adulte mesenchimali da donatore, tramite l'uso compassionevole somministrate dalla stamina foundation, che include anche la distrofia muscolare Duchenne. In tal senso, è assolutamente importantissimo e necessario che i politici s'impegnino seriamente e senza veti, affinché non venga accolto alcun emendamento che riporterebbe la legge n° 24 al senato facendola drammaticamente decadere (Dio non voglia).

Per me e per coloro che in piena libertà vogliono e vorranno sottoporsi al trapianto di cellule staminali adulte mesenchimali tramite l'uso compassionevole somministrate dalla Stamina foundation, sarà la fine di ogni speranza. Se decaderà la legge n° 24, la politica e lo stato italiano si assumerà la gravissima responsabilità di ciò che non temo di definire eutanasia di stato indotta per negligente indefferenza dei politici assoggettati all'aifa e alle lobby farmaceutiche.

Per chi non lo sapesse anch'io ho la distrofia muscolare Duchenne. Tale patologia distrugge irrimediabilmente tutti i muscoli, compresi quelli del diaframma (che permettono di respirare) costringendo a usare un respiratore 24 su 24. Distrugge purtroppo il muscolo cardiaco, il cuore, causando negli ultimi stadi, la morte!
Quindi, sono consapevole che forse, con molta probabilità, tra qualche mese o un paio di anni (1, 2, 5 chissà...) anche il mio cuore si fermerà e io morirò! Sia chiaro, non cerco e non voglio nessuna "compassione" e/o lacrime finte, inutili... Io cerco e voglio, non solo per me ma per chiunque sia "trattabile" con il metodo stamina, che i politici e lo stato approvino, una volta per tutte, senza nessun emendamento, che riporterebbe la legge al senato facendola drammaticamente decadere, la legge n° 24 includendo anche la distrofia muscolare Duchenne.

Sono sicurissimo che non tornerò a camminare, ma ciò che importa, è arrestare il processo degenarativo in corso e riacquistare il tono muscolare distrutto, fosse pure un briciolo.

In ottemperanza ai dettami della legge costituzionale che stabilisce la libertà di cure, con l'assunzione di ogni personale responsabilità e in pieno possesso delle mie facoltà mentali, in piena libertà, come persona con distrofia muscolare Duchenne, voglio e desidero sottopormi al trapianto di cellule staminali adulte mesenchimali da donatore, somministrate dalla Stamina foundation, tramite l'uso compassionevole, anche per la distrofia muscolare Duchenne.

In nome di Dio e della laicità, in nome della vostra coscienza e dei vostri figli, a voi politici, se ancora vi sentite degni di tale nome, chiedo di non uccidere la certezza di una speranza. Approvate, senza nessun emendamento e senza farla decadere, la legge n° 24, includendo anche la distrofia muscolare Duchenne.

Se verranno accolti gli emendamenti e verrà fatta decadere la legge n° 24, metto in atto una forma clamorosa di protesta: brucio la tessera elettorale, inizio lo sciopero della fame, smetto di mangiare, mi suicido.. E anticipo la distrofia muscolare Duchenne!!!
Non sono una cavia. Non sono disperato. Sono una persona. Sono Matteo Vocino.

Lettera aperta di Matteo Vocino

Numero di volte letto: 1019