18 marzo 2017 09:22 Politica di Redazione

I consiglieri di minoranza scrivono dell'ultimo consiglio, 'un blitz per secondi fini'

Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa dei sette consiglieri di minoranza, relativa al consiglio comunale di giovedì scorso nel quale non è passata la proposta del sindaco Pierpaolo Gualano di sostituire l'attuale ragioniere capo del comune con il collega di Lesina (vedi QUI).

I consiglieri comunali di minoranza del comune di San Nicandro Garganico ritengono importante quanto accaduto nell'ultimo consiglio comunale, in cui non è passata una "proposta-blitz" del sindaco Gualano a danno dei cittadini.

"Siamo convinti - scrivono i consiglieri di Forza Italia, PD, UDC e CDU - che il sindaco Gualano, in questo suo ultimo anno, venderebbe tutta la città pur di restare attaccato alla poltrona. Nel consiglio comunale di giovedì scorso, infatti, ha tentato di impadronirsi della ragioneria del comune con una operazione che siamo convinti sia finalizzata, successivamente, ad assumere senza concorso o tramite mobilità, personale per mansioni di cui il comune non ha bisogno, come i ben quattro autisti di scuolabus previsti nella nuova pianta organica, mentre non contempla, ad esempio, un solo vigile urbano in più o un operaio per la manutenzione delle strade e delle opere pubbliche. Si tratta, dunque, di operazioni sicuramente funzionali a qualche consigliere della sempre più risicata maggioranza o ad amici di cordata.

I cittadini di San Nicandro Garganico possono contare su questa opposizione che, con serietà, sta cercando di impedire atti che possono danneggiare la collettività e che sono a vantaggio dei soliti noti".

Numero di volte letto: 804