17 luglio 2018 11:35 Ambiente di Antonio Villani

La soddisfazione di Legambiente, poi l'invito: ognuno responsabile della bellezza dei nostri luoghi

Scarpe comode, zaino in spalla e una grande dose di buona volontà e l'amore per la natura: è bastato tutto questo per unire i tanti ai volontari sannicandresi del Circolo "Iride" Legambiente, che hanno raccolto quintali di rifiuti nel Bosco Spinapulci, in agro di San Nicandro Garganico, in occasione della giornata indetta da Legambiente Italia, "Non scherzate col fuoco", che ha avuto luogo domenica scorsa, 8 luglio.

"Ma devo ammettere - dichiara il responsabile locale di Legambiente, Nazario Bizzarri -, che quest'anno il nostro bosco è risultato più pulito degli anni precedenti." Tanti volontari, tanti ragazzi all’interno dell'area boschiva sannicandrese per ammirare prima da vicino e pulire poi, le incredibili bellezze che il patrimonio garganico vanta e su cui vivono tante economie locali basate sul rispetto dell’ambiente.

E si è conclusa con grande soddisfazione dei volontari anche la mattinata dedicata a "Pulendo camminando". "Un ringraziamento sentito va rivolto, oltre ai diversi soci del nostro circolo, ai ragazzi dell'AVERS-Protezione Civile di San Nicandro, che sono intervenuti numerosi. E poi al neo sindaco Costantino Ciavarella che con la sua presenza ha reso importante la manifestazione. E poi - rilancia Bizzarri - anche al gruppo Gargano Nord Walking per la loro preziosa collaborazione. Al signor Damiano della Teknoservice sempre disponibile nelle nostre iniziative."

Nonostante tutto, ancora molte cassettine di plastica servite per la messa a dimora di piantine negli anni scorsi infestano il sottobosco per diversi ettari e in alcune zone non è facile rimuoverle. "L'appello che vogliamo fare a tutti i cittadini sannicandresi e non, di volere più bene ai nostri boschi ed evitare comportamenti irrispettosi - conclude Bizzarri -. Non vi aspettate che altri facciano quello che voi per primi dovete fare. Rispettare, proteggere e valorizzare l'ambiente è un dovere di tutti e non a giorni alterni, ma sempre, ogni giorno". Una giornata ricca di appuntamenti con passeggiate ed escursioni. Non scherzate col fuoco è un’opportunità per imparare a coniugare la fruibilità del bosco con il rispetto dei suoi delicati ecosistemi.

La giornata, per tanti giovani volontari, è stata un’occasione per informarsi sugli incendi boschivi e sui corretti comportamenti da
assumere in caso di pericolo. Non scherzate col fuoco è anche il momento per una grande pulizia d’inizio estate per liberare i boschi dai rifiuti accumulati durante l’inverno. Hanno partecipato in molti: cittadini grandi e piccoli attrezzati di buste di plastica, guanti, rastrelli e tanta buona volontà. Una giornata, insomma, di mobilitazione per i volontari e per chi ha voluto contribuire attivamente a creare una nuova sensibilità, dove il rispetto per l’ambiente e ciò che in esso vive scavalchi l’indifferenza e l’inciviltà.

Numero di volte letto: 607