18 settembre 2018 18:00 Attualità di Redazione

100 minori potranno beneficiare del buono

Avviso pubblico per l'assegnazione di buoni mensa in favore di minori di San Nicandro Garganico frequentanti la scuola primaria e dell'infanzia statale.

L’ASP DR. VINCENZO ZACCAGNINO, in esecuzione della deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 01 del 22/01/2018, intende intervenire in favore delle famiglie in difficoltà economica della Città di San Nicandro Garganico, prevedendo per n. 100 (cento) minori frequentanti la scuola dell’infanzia e primaria statale, un contributo economico di compartecipazione alla spesa per la fruizione del servizio di mensa a.s. 2018/2019, dall’avvio dell’erogazione fino al 21 dicembre 2018 (ultimo giorno presumibile di attività didattica prima della sospensione natalizia).

Detto contributo sarà pari a € 2,80 per ciascun pasto effettivamente erogato, nella stessa misura della quota a carico dell’utenza stabilita dalla Giunta Comunale di San Nicandro Garganico con la deliberazione n.35 del 20.03.2018.

L’individuazione dei n. 100 (cento) alunni beneficiari, provenienti dai richiedenti nuclei familiari in difficoltà economiche, avverrà mediante una graduatoria determinata in base ai criteri già applicati per il precedente anno scolastico.

Il modulo per la domanda di partecipazione all’avviso pubblico potrà essere ritirato presso gli uffici dell’ASP in località San Nazario ovvero scaricato dal sito internet www.aspzaccagnino.it ovvero ritirato nei locali scolastici di piazza IV novembre in San Nicandro Garganico messi a disposizione dell’ASP, onde evitare il disagio per le famiglie di doversi recare presso la sede di San Nazario, lontana dal centro abitato, nei giorni di martedì – mercoledì – giovedì dalle ore 9,00 alle ore 10,30 a partire dal 25.09.2018.

La domanda di ammissione, debitamente sottoscritta ed accompagnata dalla copia fotostatica di un documento identità in corso di validità e relativa documentazione, dovrà pervenire non oltre le ore 12.00 del giorno 18.10.2018.

Si precisa che, a esclusiva scelta dei richiedenti, la consegna delle domande potrà avvenire:

direttamente presso gli uffici dell’ASP in località San Nazario nei giorni di lunedì e mercoledì dalle ore 16.00 alle ore 18.00 agli incaricati dell’ASP presso i locali della scuola elementare di piazza IV novembre in San Nicandro Garganico nei giorni di martedì – mercoledì – giovedì dalle ore 9,00 alle ore 10,30

Mediante invio postale al seguente indirizzo: Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Dr. Vincenzo Zaccagnino” – località San Nazario – 71015 San Nicandro Garganico. In tal caso farà comunque fede la data di ricezione effettiva e non quella del timbro postale di spedizione.

DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

Alla domanda devono essere allegati, pena l’esclusione, i seguenti documenti in carta semplice:

Certificato ISEE redditi 2017, rilasciato nell’anno 2018;

Copia fotostatica di documenti di identità della persona che sottoscrive la
dichiarazione, in corso di validità alla data di presentazione.

In caso di richiesta del punteggio previsto per la presenza, nel nucleo familiare, di soggetti portatori di handicap o affetti da gravi malattie croniche che comportino una invalidità dal 67% al 100% riconosciuta dagli Enti competenti (INPS, INAIL, ASL); la mancata allegazione alla domanda di copia del relativo provvedimento non darà diritto al punteggio previsto (N.B. la certificazione dell’indennità di frequenza non equivale ad invalidità, che può essere dimostrata solo della relativa certificazione attestante la percentuale di invalidità riconosciuta). Analogamente, per l’attribuzione dei punteggi relativi a:

- stato di tossicodipendenza

- separazione legale o divorzio

- detenzione o altre misure restrittive della libertà personale

- genitore allontanato dal nucleo

dovrà essere allegata idonea certificazione rilasciata dagli enti preposti; in mancanza di certificazione non sarà assegnato il punteggio relativo.

Ai soggetti ammessi al contributo verrà data apposita comunicazione tramite il Dirigente Scolastico dell’Istituto di Piazza IV Novembre, mentre nessuna comunicazione verrà data agli aspiranti esclusi o che risultassero non ammessi.

TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI

L’attribuzione dei punteggi alle domande ammesse avverrà sulla base dei sotto specificati criteri:

Situazione reddituale della famiglia così come risultante dall’ISEE debitamente sottoscritto dal CAAF o da soggetto abilitato:

10 (dieci) con indice ISEE da Euro 0 fino ad Euro 3.000,00

6 (sei) con indice ISEE da Euro 3.000,01 fino ad Euro 6.000,00

3 (tre) con indice ISEE da euro 6.000,01 fino ad Euro 10.000,00

(reddito ISEE superiore ad Euro 10.000,00 comporta l’esclusione della domanda)

Minore orfano di entrambi i genitori – minori inseriti in strutture a carattere residenziale

punti 10 (dieci)

Minore orfano di un genitore

punti 6 (sei)

Minore figlio di ragazza madre o ragazzo padre o con un genitore allontanato dal nucleo (situazione risultante dal certificato ISEE e/o da idonea certificazione da allegare alla domanda)

punti 5 (cinque)

Presenza nel nucleo familiare di soggetti portatori di handicap o affetti da gravi malattie croniche, che comportino una invalidità dal 67% al 100% riconosciuta dagli Enti competenti (INPS, INAIL, ASL)

punti 4 (quattro)

Minore i cui genitori siano divorziati o legalmente separati, con entrambi i genitori detenuti (in carcere o soggetti ad altre misure restrittive della libertà personale) o che versano entrambi in stato di dipendenza da sostanze stupefacenti punti 4 (quattro)

Minore con un genitore detenuto (in carcere o soggetto ad altre misure restrittive della libertà personale) o che versa in stato di dipendenza da sostanze stupefacenti punti 3 (tre);

Consistenza del nucleo familiare con oltre cinque componenti – punti 1 (uno) per ogni persona oltre la quinta e fino a un massimo di tre punti per tutti i nuclei con oltre otto componenti;

Condizione abitativa – punti 1 (uno) per i nuclei che vivono in abitazioni non di proprietà e non concessa in comodato d’uso.

DISPOSIZIONI FINALI

Presso la Segreteria dell’ASP Dr. Vincenzo Zaccagnino e presso i locali assegnati dal Dirigente scolastico nell’edificio di piazza IV novembre, gli interessati potranno richiedere in visione copia del presente avviso pubblico nonché ricevere qualsiasi chiarimento utile nei giorni e nelle ore previsti per la consegna delle domande;

ai sensi delle disposizioni di cui al d.lgs. 196/2003 e s.m.i., si informano gli interessati che:

tutti i dati personali e familiari da indicare nel modello di domanda sono raccolti esclusivamente per le finalità di cui al presente avviso;

il trattamento dei dati medesimi segue esclusivamente il procedimento di assegnazione dei buoni mensa;

gli stessi dati potranno essere portati a conoscenza esclusivamente dei soggetti pubblici presso i quali dovesse rendersi necessario effettuare il controllo della veridicità delle dichiarazioni contenute nella domanda;

il conferimento dei predetti dati è obbligatorio, l’eventuale rifiuto comporta l’impossibilità di ammissione al beneficio;

la mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione o l’incompleta compilazione – per tale intendendosi anche la semplice omissione della barratura delle caselle relative a dati obbligatori – comporterà la non ammissione della domanda;

la mancata allegazione della documentazione relativa allo stato di invalidità o alle altre condizioni per cui è richiesta nel presente bando, comporterà, così come specificato sopra, la non concessione del punteggio previsto.

Si precisa che, in ossequio alle disposizioni recate dal d.lgs. 14/03/2013, n.33, recante il “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”, nonché delle linee guida adottate in data 15/04/2014 dal Garante per la protezione dei dati personali, l’elenco dei beneficiari non verrà pubblicato, essendo vietate sia tali pubblicazioni “nel caso di importo inferiore a mille euro nel corso dell’anno solare a favore del medesimo beneficiario” sia l’inclusione in tali elenchi di dati o informazioni da cui si possa desumere la condizione di indigenza o di disagio sociale in cui versano gli interessati (art. 26).

L’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Dr. Vincenzo Zaccagnino si riserva di effettuare verifiche a campione sulle domande presentate.

Si rammenta che le false dichiarazioni sono perseguibili in sede penale.

Il Direttore Generale
f.to dr. Augusto Ferrara

La Presidente

f.to avv. Patrizia Lusi

 

in allegato il modulo per far richiesta.

Allegati

Numero di volte letto: 277