22 gennaio 2019 16:00 Attualità di Matteo Vocale

La storia del viandante partito due anni fa lungo la Francigena

Sarà capitato a molti, nella giornata di domenica 20 gennaio, di vedere un uomo con un asinello tra Torre Mileto e San Nicandro Garganico.

Si tratta di Bruno, un viandante intorno alla quarantina, che il 15 marzo 2017 è partito da Santiago di Compostela, la nota città dei pellegrini per antonomasia situata a nord del Portogallo, per giungere fino a Gerusalemme.

Nel percorrere la cosiddetta Via Francesca (o Francigena), Bruno insieme al suo asinello Salam (che rimanda al saluto arabo, appunto per "salute", "pace"), ha dovuto passare per il Gargano, dove farà visita al Sacro Speco di Monte Sant'Angelo, come nella più antica tradizione dei millenari pellegrinaggi in Terrasanta.

Il pellegrino, dopo aver percorso la provinciale 41 da Torre Mileto a San Nicandro, dove è stato avvistato con curiosità da molti passanti, questa mattina è arrivato a San Marco in Lamis diretto verso San Giovanni Rotondo. Lì è incorso nella curiosità di Michele Augello, che ha testimoniato la traversata con una video-intervista su facebook.

"Ho chiesto a Bruno in maniera simpatica : Bruno quando arriverai a Gerusalemme?" scrive Augello. "Lui: nel tempo giusto". 

Non resta che augurare a Bruno, con nostra grande ammirazione, un buon cammino.

Numero di volte letto: 5469