03 febbraio 2019 19:39 Attualità di Redazione

"Tante proposte presentate, nessuna è stata presa in considerazione"

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa dell'Associazione "Noi come Voi". 

L’Associazione per disabili ed anziani “NOI COME VOI”, nella persona del presidente Nardella Laura, ringrazia il sindaco pro tempore della città di San Nicandro Garganico. I ringraziamenti sono atto dovuto, per l’attenzione e la sensibilità prestata dal primo cittadino, nell’ascoltare tutte le proposte messe sul tavolo da parte dell’associazione senza peraltro prenderne in considerazione nessuna. 

L’associazione in titolo aveva ribadito, dopo il cambio di guardia dell’Amministrazione comunale, le proposte per l’attuazione di un garante alla disabilità, la predisposizione dei parcheggi per disabili con dislocazione presso le aree di pubblica utilità adesso inesistenti, l’attuazione del P.E.B.A., Battaglia durata quattro anni con la precedente Amministrazione poi sfociata in delibera. 

Si rammenta che la delibera è correlata da atto di indirizzo per il quale sono stati stanziati fondi. L’architetto delegato dall’amministrazione ha espletato il proprio incarico e protocollato il P.E.B.A. presso la casa comunale in data 15 novembre 2018.

L’associazione “NOI COME VOI” ha partecipato fattivamente al progetto e ha presentato alla popolazione il P.E.B.A. pubblicizzandolo con un convegno dedicato. Quindi prende le distanze da chi in maniera dissennata si aggira per la città creando scivoli per poi farsi fotografare.

Non funziona in questo modo, vogliamo ricordare che esiste un piano su carta ben preciso e non siamo a conoscenza del motivo ostativo che si frappone alla messa in opera dello stesso, visto che trattasi di norma nazionale già legiferata nel lontano 1986. Inoltre è stata chiesta disponibilità all’associazione in titolo per individuare e posizionare giochi per bambini disabili, progetto peraltro lasciato in sospeso da Domenico Fallucchi che era riuscito ad ottenere i fondi.

L’associazione ha fatto una ricerca di mercato individuando i giochi più adatti, in base alle patologie dei disabili minori presenti sul territorio, dopo aver presentato il tutto si accorge che i giochi erano stati acquistati in base ad un vecchio progetto lasciato incompiuto presso l’ufficio tecnico, ma non possono essere posizionati poiché mancano i fondi per la messa in opera e sono parcheggiati presso la scuola elementare in piazza IV novembre.

Ottimo.

Si vuole portare a conoscenza dei cittadini che le famose rampe fatte sul marciapiede che conduce al cimitero, risultano inagibili, compreso il marciapiede stesso, poiché per lo scarso controllo del territorio, qualche allevatore fa transitare il bestiame sopra la collina che limita il marciapiede stesso con conseguente disfacimento di terreno e pietre ostruendone il passaggio ai pedoni. E’ necessario cogliere e valorizzare la sfida ad una nuova politica sulla disabilità basata sui diritti umani e sull’uguaglianza con il rispetto verso la dignità umana.

Il bisogno di curare l’ambiente sociale e capire le modalità delle problematiche esistenti è insito nella qualità del processo comunicativo che deve necessariamente sfociare in risposte a quelle che sono le aspettative individuali e sociali di un’intera comunità. Curare le persone significa curare il territorio e curare la nostra cultura.

Con questa unica missiva l’associazione “NOI COME VOI “ non ha alcuna intenzione di ripetere le battaglie avute con la scorsa amministrazione, ma sceglie di intraprendere altre strade per portare i propri diritti nelle sedi competenti. Vis pacem para bellum  i nostri antenati dicevano se vuoi la pace prepara la guerra.

Il Presidente
Laura Nardella

Numero di volte letto: 697