07 novembre 2018 18:03 Cronaca di Matteo Vocale

Colpito da un malore una settimana fa, sembrava fuori pericolo fino a stamattina

La città di San Nicandro Garganico si ritrova sgomenta da qualche ora per l'improvvisa morte, all'età di sessantasei anni, del medico odontoiatra, nonché fratello del sindaco in carica, Leonardo Ciavarella.

Sembrano ancora ignote le cause dirette del decesso, sebbene Ciavarella sia stato ricoverato d'urgenza mercoledì scorso, a seguito di un malore. Era infatti fuori sede con sua moglie quando, dopo aver perso conoscenza, è stato condotto d'urgenza presso il pronto soccorso dell'ospedale San Timoteo di Termoli (CB), dove i medici lo avevano sottoposto a coma farmacologico in attesa di esperire i dovuti esami. Ieri sera, dopo circa una settimana in cui tutte le indagini avevano dato esito negativo, era stato svegliato dal coma e le sue condizioni sembravano buone. Il decesso è sopraggiunto, a quanto pare improvvisamente, intorno alle 14 del pomeriggio odierno.

Numerosissimi, in queste ore, sono gli attestati di cordoglio e i messaggi di incredulità apparsi sui sui social e quelli di vicinanza manifestati alla famiglia da tantissime persone, nonché dal mondo politico, sportivo e associazionistico. Leonardo Ciavarella, infatti, era da sempre attivo in molte associazioni, tra cui quelle podistiche, in passato anche nel calcio locale, associazioni di beneficienza e, in particolare, quelle religiose: terziario francescano, era assai devoto di Padre Pio e di S. Giovanni Bosco, tanto da essere stato promotore e tra i fondatori dell'Oratorio don Bosco della Chiesa Madre di San Nicandro, parrocchia a cui si è sempre dedicato anima e corpo. Si spendeva quotidianamente anche per l'opera di conoscenza del beato Duns Scoto, per cui era attivo sostenitore della causa di canonizzazione e del prelato sannicandrese mons. Aristide D'Alessandro. Di recente, era attivo anche nel comitato per il restauro della chiesa di S. Barbara, in località S. Nicola nel comune di Cagnano Varano.
Conosciutissimo, anche fuori città, principalmente per la sua lunga professione di medico odontoiatra ancora in pieno esercizio, si era dedicato in più occasioni anche all'attività politica e, la scorsa primavera, fu fondamentale anche il suo contributo umano per l'elezione a sindaco del fratello Costantino Ciavarella.

I funerali avranno luogo venerdì mattina, alle ore 10:00, nella Chiesa Madre di San Nicandro, partendo dall'abitazione, in via Normandia. Leonardo Ciavarella, primogenito di tre figli (oltre al sindaco, la sorella Filomena, docente di filosofia), lascia sua moglie Gianna, noto medico pediatra, e i figli Matteo e Demetrio.

Alla famiglia Ciavarella e, particolarmente, al nostro socio e collaboratore Matteo, il sentito cordoglio per questa grave scomparsa.

Numero di volte letto: 5437