13 luglio 2019 13:28 Cronaca di Redazione

Determinante la videosorveglianza, l'attività dei Carabinieri e le testimonianze

Vede esito positivo l'accurata indagine dei Carabinieri di San Nicandro Garganico su un furto ai danni di un commerciante del posto, nella cui abitazione, più di un mese fa, sono stati sottratti dei fucili da caccia.

I militari nei giorni scorsi hanno infatti dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, arrestando Nazario Gallo classe ‘93, censurato del posto, e Nicandro Folla classe ‘97, anch’egli del posto, conosciuto alle forze dell’ordine, per aver commesso il furto di armi il 31 maggio scorso presso l’abitazione del commerciante approfittando, in pieno pomeriggio, della sua assenza per l’apertura dell’esercizio commerciale.

Il meticoloso sopralluogo eseguito nell’immediatezza, l’escussione dei testimoni, la visione delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza comunali, nonché le attività di perquisizione svolte dai Carabinieri hanno permesso di rinvenire parte della refurtiva e cristallizzare le responsabilità dei due che, su disposizione del GIP del Tribunale di Foggia, che aveva concordato pienamente con le risultanze investigative raccolte dalla Procura della Repubblica e dai Carabinieri, sono stati assicurati alla giustizia.

A Gallo, già ristretto presso la Casa Circondariale di Foggia a seguito dell’arresto per rapina e porto illegale di arma clandestina effettuato qualche giorno fa dai Carabinieri di San Nicandro, il provvedimento restrittivo è stato notificato in carcere, mentre Folla è stato tradotto presso lo stesso carcere di Foggia.

(Foto di repertorio)

Numero di volte letto: 2974