11 luglio 2018 11:33 Cultura di Redazione

Tanti i progetti attivati nella scuola per crescere i cittadini europei di domani

L'anno scolastico 2017-2018 della Direzione Didattica “Piazza 4 Novembre “ di San Nicandro Garganico è stato vissuto all'insegna dell'Unione Europea.  I tre Progetti attivi nella nostra Scuola : R.A.C.E. ( Cittadinanza Europea Attiva e Responsabile ), S.A.V.E. ( Salvaguardia dell’Ambiente  e Tutela delle Risorse),L.E.A.R.N. ( Apprendimenti fuori le Mura Scolastiche) sono stati volano per numerose iniziative ed attività che hanno affiancato, in maniera trasversale tutta la programmazione curriculare. Le diverse esperienze, ampiamente documentate nei diversi plessi e caricati, di volta in volta sulla Piattaforma e-Twinning,  hanno ricevuto il plauso dei diversi Partners confermando la serietà e la competenza dei docenti della Scuola di San Nicandro Garganico  nell'affrontare gli impegni assunti in sinergia con gli  alunni e con tutto il personale dell' Istituzione Scolastica. Sicuramente il perseguimento degli ambiziosi obiettivi di : Miglioramento delle Competenze, di Ampliamento delle Conoscenze e delle Pratiche Educative, di Interconnessione fra le Istituzioni e di Promozione della Mobilità all'Estero hanno richiesto un profondo convincimento e un lavoro di squadra che nella nostra Scuola non sono mancati, grazie anche alla Dirigente Scolastica, dott.ssa Angela Pia Vaira, al D.S.G.A. Lucia Tenace e  alla determinazione della Referente Erasmus .  La partecipazione ai Progetti Erasmus si può sicuramente ascrivere  all'interno della Formazione Continua per le dinamiche e i contenuti in termini di finalità,  progettualita', didattica innovativa. La nostra Scuola si è contraddistinta, in particolare, per la Mobilità dei giovani studenti; opportunità  che non è stata colta da tutte le altre    Nazioni partecipanti. Nell'anno in corso sono stati impegnati nella Mobilità gli alunni delle classi  del Plesso “M.A. Zuppa “: per   le classi quarte  gli alunni: Matteo Contessa,  Cristiana De Cata ,  Sofia Luciano, Alessandro Petrarulo   che nel mese di novembre si sono recati a Malta; per  le classi quinte gli alunni:  Pietro Giovanditto,  Sofia Rosa Paragone,  Marta Soccio che nel mese di marzo si sono recati in Romania accompagnati dai docenti e dai genitori ai quali va un particolare ringraziamento per aver sostenuto, senza riserve, l'iniziativa scolastica . Non sono mancate le Mobilità svolte dai soli docenti per favorire lo scambio culturale e la condivisione delle buone pratiche educative. Rilevante impegno, da parte di tutta l’Istituzione Scolastica, in collaborazione  con le altre Istituzioni e  Strutture del territorio, ha richiesto l’Accoglienza dei Partners Europei nella nostra Scuola. Per una settimana, docenti e alunni : Greci, Maltesi, Svedesi, Turchi, Bulgari, Francesi, sono stati coinvolti in numerose attività svolte sia nelle classi sia in altri contesti  formativi, attuando quello scambio culturale che si concretizza attraverso le persone e che, a ragion veduta, può  far affermare, che la condivisione  genera la conoscenza  attivando rapporti di amicizia e di vicinanza reciprocamente  arricchenti . Se ci si conosce non si ha paura della diversità  e si  scopre che è bello vivere senza barriere... di qualsiasi genere … oltre ogni  confine. Questo ,forse, è il principale traguardo dei Progetti Erasmus.  Le attività previste  si sono concluse nel mese di giugno ed hanno costituito una preziosa occasione di formazione,  confronto e superamento di chiusure culturali e professionali. Nel ribadire i ringraziamenti per tutte le componenti dell’ Istituzione Scolastica, delle Istituzioni e degli Enti del territorio,  auspichiamo che , nel prossimo anno scolastico, le iniziative progettuali  abbiano una sempre maggiore ricaduta sull'intera comunità scolastica e che possa ampliarsi il numero di docenti e degli alunni facenti parte della Comunità  Erasmus.

Le insegnanti

 Maria Rosanna Acquaviva e Rosa Palmieri

 

 

Numero di volte letto: 340