20 agosto 2018 10:47 Cultura di Redazione

Inizia oggi la rassegna di musica classica che si terrà nel centro storico

Parte il 20 agosto a San Nicandro Garganico NOTE D’ESTATE IN CLASSIC con “Il fascino del Melodramma”, la grande lirica interpretata da giovanissimi artisti tutti di capitanata; Simona Ritoli soprano ventenne di San Nicandro Garganico che di recente è risultata idonea presso la prestigiosa Accademia Lirica al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino oltre ad aver vinto diverse borse di studio, si è esibita con varie orchestre giovanili su tutto il territorio nazionale suscitando sempre grande apprezzamento per la sua voce calda e generosa nonostante la giovanissima età. Rocco Lucio Caputo tenore venticinquenne di Carpino, inizia a esprimere la sua passione per la musica suonando nella banda cittadina. A 17 anni inizia lo studio del canto e a soli 18 anni si esibisce al Teatro Verdi di San Severo dove colpisce il timbro “italiano” della sua voce, così si susseguono le sue performance anche con orchestra sul territorio nazionale collaborando con diversi festival. Nel 2016 ha frequentato il corso di Musica da Camera presso l’Accademia Mozartiana di Bologna che gli ha permesso di esibirsi anche a Stoccolma. Nazario Pantaleo Gualano, baritono trentenne di San Nicandro Garganico collabora con diversi Festival a cominciare dal Festival della Valle d’Itria. È stato impegnato in diverse tournèe in location internazionali quali,Heraklion (Grecia), Dubai (Emirati Arabi), Phuket (Thailandia), Singapore, Hong Kong, Cape Town (Africa), Las Palmas (Gran Canarie), Dubrovnik (Croazia). Ha avuto il privilegio di cantare in alcuni concerti accompagnato dal M° Leone Magiera che è stato preparatore e amico di Pavarotti durante tutta la sua vita artistica. Nel 2015 debutta al "Taormina Opera Stars" presso il Teatro Greco Antico di Taormina nell'opera "La Traviata" di Giuseppe Verdi con la direzione artistica del M° Enrico Stinchelli.

Segue il debutta nel ruolo di 'Silvio' nell'opera "Pagliacci" di Leoncavallo in Giappone, ad Himeji e Kyoto con la direzione artistica del M° Hirofumi Yoshida .

È stato interprete di numerose produzioni operistiche da Viaggio a Reims, Barbiere di Siviglia, Cenerentola di Rossini a Bohéme, Tosca e Butterfly di Puccini ecc… al fianco di celebri artisti e direttori d’orchestra. I tre giovani interpreti hanno in comune Rosa Ricciotti la maestra di canto con cui hanno iniziato la loro formazione artistica presso la sezione staccato del Conservatorio “U. Giordano” di Foggia.

“ho voluto aprire la rassegna proprio con un concerto lirico quale omaggio all’arte che mi ha dato innumerevoli soddisfazioni sulla scena e in veste di didatta” afferma la Ricciotti.

Al pianoforte ci sarà il Maestro Davide Luchena di Foggia che nonostante la giovane età vanta numerose collaborazioni con cantanti e strumentisti, oltre a contratti di collaborazione con i Conservatori di Salerno, Foggia e Campobasso. Il programma prevede arie d’opera e duetti tratte da Nozze di Figaro, don Giovanni, Traviata, Bohéme, Tosca  e tanto altro.

Numero di volte letto: 555