08 aprile 2019 19:51 Cultura di Redazione

I bambini del plesso Zuppa raccontano la loro esperienza

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dei bambini della classi 5G e 5H del plesso Zuppa

San Nicandro Garganico, 2 aprile 2019.

Fare la classe Quinta Primaria è proprio bello...tutti ci considerano i più “grandi” della scuola e ci fanno fare le cose dei grandi…Ci presentiamo: siamo gli alunni delle classi 5^ G e 5^ H.

Quando, qualche tempo fa, le maestre ci hanno parlato di un progetto da fare, ci sembrava molto complicato e difficile: dovevamo visitare il Comune di San Nicandro Garganico, la sede della Provincia di Foggia, la sede della Regione di Bari e Montecitorio a Roma.

Non è stato così. Piano piano abbiamo cominciato a studiare, a capire tante cose e oggi abbiamo iniziato il nostro percorso.

Alle ore 10,30 ci siamo recati in Comune. Ad aspettarci c’erano il signor Sindaco Costantino Ciavarella, il Vicesindaco Alessandro Calello, gli Assessori Berardi, Ritoli e Villani oltre ad un collaboratore, il signor Casavecchia.

Durante la prima parte dell’incontro nella sala consiliare, alcuni di noi hanno parlato dell’art. 5 della Costituzione Italiana sul Decentramento degli Enti, dell’organizzazione del Comune e della sua evoluzione nel tempo. Il termine Comune affonda le sue origini nella Polis, la città-stato greca. Deriva dalle comunità rurali composte dai contadini residenti nei villaggi, che si riunivano per definire insieme il rispetto delle leggi e per eleggere il loro rappresentante. Solo a partire dal 1100 i cittadini più importanti si riunivano in associazioni per governare le città. Nasce così il Comune che si autogovernava in modo indipendente dall’imperatore.

Dopo di questo molti bambini hanno fatto delle domande al Sindaco e agli Assessori presenti e hanno ricevuto risposte esaurienti e confortanti circa i progetti per il futuro di San Nicandro, il suo miglioramento e le cose belle che ci aspettano. Poi siamo passati alle richieste degli alunni. Un nostro compagno  ha chiesto consigli per aiutare suo fratello che è in carrozzina e ha molta difficoltà ad uscire di casa perché davanti al suo portone ci sono sempre molte auto parcheggiate. Un altro ha chiesto la costruzione di piste ciclabili e un altro ancora i giochi al parco e l’erbetta al campo sportivo. A tutte queste richieste abbiamo ricevuto risposte concrete ed attuabili e gli Assessori ci hanno confidato varie idee “in cantiere”. Il collaboratore del Sindaco ci ha parlato delle origini storiche del nostro Comune raccontandoci episodi interessanti e particolari che non conoscevamo.

Al termine del confronto con i nostri amministratori il Sindaco ci ha radunati nella sua stanza e, dopo aver fatto la foto di gruppo, abbiamo condiviso un momento ricreativo dove ciascuno di noi si è sentito parte integrante della comunità di San Nicandro. Certo che dopo questo incontro la voglia di fare qualcosa per il nostro paese ci è venuta ancora di più e può darsi che a qualcuno sia venuta l’idea di impegnarsi e diventare un domani il futuro Sindaco. Chissà se tra noi era presente questa persona? Ai posteri l’ardua sentenza.

 

Alunni ed insegnanti delle classi 5^ G e 5^ H

del Plesso “ M. A.Zuppa”

 di San Nicandro Garganico