06 febbraio 2019 17:04 Politica di Redazione

I due consiglieri non hanno raccolto nemmeno i voti della maggioranza sannicandrese

Nulla di fatto per i due candidati sannicandresi alla tornata elettorale per il rinnovo del consiglio provinciale di Foggia. Loris De Luca, attuale presidente del consiglio comunale, candidato nella lista di Direzione Italia, si ferma a quota 2616 voti ponderati, giungendo secondo dietro il piu suffragato Luigi Fusco.

E’ andata peggio ad Antonio Zuccaro, Udc, che ha racimolato 1845 voti ponderati superato da Giuseppe Mangiacotti con un notevole distacco (4536). Il presidente del consiglio comunale di San Giovanni Rotondo è riuscito ad ottenere voti in tutte le fasce demografiche della nostra provincia.

Zuccaro ha ottenuto 7 preferenze nei comuni compresi nella fascia demografica da 10001 a 30000 abitanti (quindi anche San Nicandro Garganico) per cui ha sicuramente potuto contare sull’appoggio del sindaco Ciavarella e di Maura Di Salvia. 

De Luca, ha ottenuto 9 preferenze nella stessa fascia, ma è risultato secondo in lista per soli 475 voti di scarto da Fusco per cui gli sarebbero bastati ulteriori 4 voti dai colleghi di maggioranza sannicandresi per venire eletto al consiglio provinciale. Potrebbe comunque rientrare in gioco nel caso in cui il consigliere di Foggia non dovesse venire rieletto nella prossima tornata elettorale amministrativa di giugno. Secondo voci di corridoio, confermate da alcuni sfoghi su facebook, ci sarebbero dissapori dopo questo esito, soprattutto per la mancata elezione di De Luca per soli 4 voti di consiglieri che avrebbe potuto trovare nella sua maggioranza.

Per lui la prima esperienza da candidato alla provincia in queste elezioni di secondo livello (ricordiamo che votano solo i sindaci e consiglieri comunali). Per Zuccaro, invece, seconda debacle consecutiva nel mentre il suo segretario provinciale, Angelo Cera, minaccia crisi di governo a Palazzo Zaccagnino perchè, dalla nostra città dove può contare sulla presenza del sindaco Ciavarella, si aspettava molto di piu.

Foto di Nazario Cruciano

Numero di volte letto: 1686