27 aprile 2019 10:42 Politica di Piero Vocale

"Le tariffe sono inferiori a quelle applicate nel 2016 e nel 2017"

Riceviamo e pubblichiamo la risposta del sindaco Costantino Ciavarella in merito all'ultimo comunicato del Partito Democratico sulla questione TARI.

«Caro Direttore, rispondo a quanto pubblicato dal partito politico Pd, in merito alla Tari, desidero specificare quanto segue:

Prendendo ad esempio un immobile di mq 100 per utenza non domestica, come riportata dai punti 1 a 5, i contribuenti hanno versato gli importi come appresso riportati per le tre annualità 2017 - 2018 - 2019:

Alberghi con ristorante:

  • nel 2017 € 632,30 per 100 mq
  • nel 2018 € 131,84 per 100 mq
  • nel 2019 € 249,94 per 100 mq

Alberghi senza ristorante:

  • nel 2017 € 484,30 per 100 mq
  • nel 2018 € 100,60 per 100 mq
  • nel 2019 € 188,29 per 100 mq

Uffici, agenzie e studi professionali:

  • nel 2017 € 524,66 per 100 mq
  • nel 2018 € 109,07 per 100 mq
  • nel 2019 € 204,15 per 100 mq

Ristoranti, trattorie, osterie,pizzerie, pub:

  • nel 2017 € 653,69 per 100 mq
  • nel 2018 € 316,96 per 100 mq
  • nel 2019 € 593,16 per 100 mq

Bar, caffè, pasticcerie:

  • nel 2017 € 603,61 per 100 mq
  • nel 2018 € 238,28 per 100 mq
  • nel 2019 € 445,89 per 100 mq

Le tariffe relative al 2016 risultano uguali a quelle applicate nel 2017.

Analizzando le aliquote, è innegabile che per il 2019 vi sia stato un aumento rispetto al 2018, ma è altrettanto evidente che le stesse, sono nettamente inferiori a quelle applicate nel 2016 e nel 2017.

Eppure nel 2016 e nel 2017 nessuno ha manifestato alcuna contrarietà all’applicazione di queste imposte.

Sottolineo, infine, che nel 2019 rispetto al 2018 ed agli anni precedenti, c’è stato un aumento di spesa di 150.000 €, con un costo complessivo di raccolta dei rifiuti di 2.150.000 Euro così distribuito: 2.000.000 di Euro a carico delle utenze domestiche (prima e seconda casa), 150.000 Euro a carico delle utenze non domestiche (attività commerciali, produttive ecc.), per cui il principio di equità contributivo viene rispettato.

Mi fa specie che il Partito Democratico abbia intrapreso questa campagna denigratoria nei confronti di questa amministrazione, senza prima essersi documentato.

I cittadini che volessero approfondire la questione e/o avere delucidazioni, possono consultare il sito istituzionale o recarsi presso l’Ente.

Il comunicato del Partito Democratico fa riferimento, inoltre, a eventuali problemi alle casse comunali nonché a eventuali problemi giudiziari per i consiglieri che intendessero votare il bilancio. Tutto questo a causa del parere parzialmente negativo del collegio dei revisori dei conti; nulla di più falso. Si tenta di fare del terrorismo senza che vengano letti i documenti.

Ancora una volta si cerca di travisare i fatti laddove si sostiene che questa amministrazione abbia additato i commercianti come evasori e truffaldini. Anche questo è falso. I commercianti ed artigiani avranno sempre il sostegno da parte di questa amministrazione.    

In ordine alle vicende giudiziarie della ditta, appaltatrice per la raccolta dei rifiuti urbani, possiamo dire che stiamo seguendo quanto sta accadendo prendendo le decisioni migliori per questa comunità.

Chiarisco, infine, che, contrariamente a quanto affermato dal Segretario politico del Pd, lui stesso, consultato telefonicamente, ha rifiutato un invito per una consultazione ufficiale tra le parti.

Il Sindaco Costantino Ciavarella»

Foto di Nazario Cruciano

 

 

Numero di volte letto: 839