29 marzo 2018 14:48 Religione di Matteo Vocale

A San Nicandro gli altari vengono addobbati con particolare dovizia di particolari

Giovedì Santo, primo giorno del Triduo Pasquale e secondo dei riti particolari di San Nicandro Garganico. Questa sera si celebrerà, in tutte le parrocchie, la Messa in Cœna Domini, dove verrà ricordata l'Ultima Cena con la Lavanda dei piedi. Si "legheranno" le campane, che non suoneranno piú fino alla notte di Pasqua, lasciando il posto alle troccole e ai "tìrr tìrr".

Al termine di ogni messa, il Santissimo Sacramento verrà collocato solennemente sugli altari, opportunamente addobbati di drappi, fiori e candele, in cui sarà custodito fino al Venerdì Santo: sono i Sepolcri, la cui visita è un'antichissima pia pratica, fatta dal popolo e dalle confraternite per tutta la notte, fino al mattino seguente.

È raccomandabile evitare l'uso della macchina nel centro storico, al fine di non creare ingorghi ai numerosi pedoni che si apprestano alle chiese e alle processioni.

Numero di volte letto: 585