15 aprile 2019 17:49 Scuola di Redazione

“We are European we are equal” – seconda mobilità in Grecia per la Scuola Secondaria di I gra

La Scuola Secondaria di I Grado “D’Alessandro-Vocino” ha preso parte alla seconda mobilità a Naoussa in Grecia, con una delegazione di 4 docenti e 14 alunni, insieme ad altrettanti docenti e alunni della scuola IES Guadalquivir di Cordova – Spagna. L’interscambio culturale è avvenuto dal 25 al 30 marzo 2019 nella scuola 3rd Gymnasio di Naoussa, magistralmente diretta dal Dirigente Scolastico Yannis Vartholomaios, nell’ambito del progetto Erasmus+ KA229 – Partenariati strategici per la collaborazione e lo scambio di buone pratiche, dal titolo “We are European we are equal”.

ll programma, ricco di attività, ha impegnato i ragazzi in Mini Olimpiadi nel bellissimo parco Saint Nicholas, dove regna la natura incontaminata, nei pressi della sorgente del fiume Arapitsa; in un’attività di masterchef in cui i ragazzi hanno preparato delle tipiche insalate greche ed hanno successivamente creato un poster per pubblicizzare il loro prodotto, evidenziando le loro competenze imprenditoriali. I ragazzi hanno poi commentato delle immagini relative ai sette temi del progetto: disabilità, anzianità, religione, genere, etnia, immigrazione, identità sessuale. Non sono mancate le visite culturali a Salonicco, a Vergina, alla Scuola di Aristotele e alle tombe Macedoni di Veria.

Il momento cruciale della mobilità è stato il Flash Mob nella piazzetta principale della città, durante il quale tutti i ragazzi Erasmus hanno cantato canzoni inerenti i temi del progetto e si sono lanciati in un balletto che ha unito Sirtaki, flamenco e tarantella, la cui coreografia è stata curata dalla maestra di danza della scuola Body Control di Naoussa.

Nel corso della mobilità, le referenti delle tre scuole hanno incontrato il sindaco di Naoussa, il quale ha espresso la sua soddisfazione per il progetto, che offre alla cittadinanza l’opportunità di far conoscere il proprio territorio e agli alunni un’opportunità di arricchimento culturale, di crescita  e di miglioramento delle loro competenze nella lingua inglese.