25 novembre 2018 10:19 Cultura di Giuseppe Scanzano

 

Cari lettori,

è un piacere poter interloquire con voi. Fra le figure storiche, alle quali, sono molto affezionato, ve n’è una, verso la quale, io nutro un profondo senso di rispetto. Oggi voglio parlarvi di Giovanna D’Arco. Giovanna D’Arco è stata un’eroina francese, soprannominata la “ Pulzella d’Orleans”, la quale contribuì alla vittoria dell’esercito francese nei confronti di quello inglese durante la Guerra dei Cento Anni. Questa donna nacque il 6 gennaio del 1412 a Domremy, in Francia, Da Jacques D’Arc e da Isabelle Romee. Secondo le testimonianze dell’epoca, Giovanna era una ragazza caritatevole e devota a Dio. All’età di 13 anni, si narra che lei avesse ascoltato delle voci divine e che avesse avuto delle visioni celestiali di S. Michele Arcangelo, di S. Caterina di Alessandria, e di S. Margherita. Dopo queste visioni, lei decise di dedicarsi, completamente, a Dio, facendo il voto di castità. E’ noto dalle cronache che lei avesse ascoltato delle voci divine che la spingevano a correre in soccorso dell’esercito francese contro quello inglese nel conflitto bellico, citato in precedenza. Dapprima derisa e denigrata dai soldati francesi, dopo essere stata “ esaminata”, attentamente, da membri della Chiesa francese, lei potè schierarsi affianco delle truppe in guerra e ,soprattutto, ebbe l’occasione di conferire, direttamente, con il Delfino di Francia. Il suo carisma, la sua devozione alla Francia e a Dio, diedero una scossa all’esercito francese ed un rigore morale, prima sconosciuto. La D’Arco impose alle truppe, la confessione, la preghiera, ed un comportamento leale nei confronti dei nemici. La carica morale della Pulzella d’Orleans portò alla conquista di importanti roccaforti francesi come Orleans e Gien. La guerriera subì profonde accuse dai potenti dell’epoca; la più famosa fu quella di eresia e di stregoneria. Dopo anni di processi, questa donna venne condannata ed arsa viva, in Piazza del Mercato Vecchio di Rouen, il 30 maggio del 1431. All’incirca venti anni dopo, Carlo VII chiese di rivedere il processo alla guerriera di Francia. Il 18 aprile del 1909, Papa Pio X beatificò Giovanna D’Arco. Il 16 maggio del 1920, la “ pulzella dell’Orleans” venne santificata da Papa Benedetto XV. Oggi, questa santa guerriera è patrona di Francia, della telegrafia e della radiofonia.

Numero di volte letto: 152