11 maggio 2017 17:55 Attualità di Antonio Berardi

Caro Direttore, innanzitutto voglio ringraziarla per avermi dato la possibilità, di poter esprimere, già in altra occasione, il disagio che viviamo quotidianamente, nella nostra amata terra.
Con tanta delusione, e tanta rabbia, voglio appellarmi a tutti quei "politici" che ormai da anni stanno violentando, la nostra città, se tale si può chiamare. Il tempo di -chiacchra mort -è finito.
Non voglio puntare il dito su singoli "politici" la responsabilità per come è stata ridotta Sannicandro e di tutti!!

Mi hanno insegnato sin da piccolo, che una possibilità si da a tutti, che sia nella vita lavorativa, piuttosto che in quella sociale, o che sia in quella politica, alcuni di voi ne hanno avuta più di una in quella politica, risultato fallimento totale.
I nostri figli vivono con l'ansia, di non poter avere un futuro in questa "città " la vita sociale dei giovani e inesistente, non voglio parlare di quella lavorativa, sarebbe una bestemmia.
Con grande nostalgia, ricordo quando eravamo giovani ed uscivamo -mez o chian - alcuni giovani non sanno nemmeno cosa sia -mez o chian - questo ci fa capire di quanto sia diventata grave la situazione! I nostri carissimi "politici" invece cosa fanno......(pasti e rimpasti pasti e rimpasti) l'importante è vivere alla giornata, tanto perché pensare al futuro non c'è!!

Basta con l'ipocrisia, basta con i giochetti di potere, basta con questo falso ottimismo, Basta. ...Basta. .....e ancora Basta!!
E' tempo di farsi tutti indistintamente dal colore politico, un Mea Culpa. Credo ne valga ancora la pena, di provare tutti insieme, a lavorare per il bene collettivo della nostra comunità. Sannicandro ha tutte le potenzialità per farlo, se mettiamo da parte il nostro io!

Numero di volte letto: 2031